leggiamo le carte da generazioni...

Caffeomanzia

#CARTOMANZIACHIAMA LE NOSTRE ESPERTE 899 48 45 40

oppure con carta di credito chiama,

075.630.85.06 o 02.94.44.75.15

La Caffeomanzia è delle più conosciute arti divinatorie, anche se in Occidente non è molto diffusa, fatta eccezione nel Sud Italia, dove a praticare quest’arte sono soprattutto le donne anziane, che continuano a mantenere vive le proprie tradizioni.

 La pratica si basa sull’osservazione dei fondi di caffè e la sua origine risale alla fine del 1600 in Occidente, mentre in altri continenti, presso quelle popolazioni che abitavano le zone di cui il caffè é originario, come l’ America o l’ Africa, questa mantica veniva praticata da più tempo. Le prime testimonianze scritte riguardo l’ origine della caffeomanzia, la collocano nell’ impero ottomano o in Mesopotamia.

Secondo gli studiosi della materia, la caffeomanzia si può avvicinare alla divinazione mediante gli specchi neri, infatti i fondi di caffè nel piatto produrrebbero una superficie lucente tale da provocare uno stato ipnotico favorevole alla chiaroveggenza.
In realtà, questa mantica si fonda sull’osservazione e interpretazione delle figure che si formano sul fondo del piattino e della tazza che è stata usata per bere il caffè.

Il caffè utilizzato allo scopo è il cosiddetto caffè turco, che si ottiene da una miscela composta da polvere finissima di caffè e acqua, portata ad ebollizione in un pentolino di metallo. La miscela che si ottiene va servita in una tazzina di porcellana bianca con piattino, va fatta decantare, raffreddare e infine si beve senza zuccherare. Di questa miscela si beve solo la parte liquida, lasciando sul fondo della tazzina i residui della miscela, che sarebbero comunque difficili da deglutire. Dopo aver bevuto, si chiude la tazzina col il piattino rovesciato appoggiandovi sopra le dita della mano, e facendola ruotare 3 volte in senso orario, si pensa intensamente alla domanda che si intende rivolgere. A questo punto, quando ci si sente pronti, si capovolge la tazzina e il piattino sul tavolo, la si lascia riposare sempre capovolta sul piattino fino a quando il suo fondo non si è raffreddato.

Quando il fondo della tazzina è sufficientemente freddo, si ribalta la tazzina e la si lascia riposare  sempre capovolta fino a quando i fondi di caffè sono diventati asciutti e stabili, poi si procede alla lettura. Durante i movimenti rotatori della tazzina, una parte del caffè tende a fuoriuscire e a depositarsi anche all’esterno formando delle immagini. Per la lettura si procede dall’esterno e poi si passa all’interno ribaltando la tazzina. I fondi rimasti nella tazza si riferiscono al presente, quelli nel piatto sono relativi al futuro.
I primi devono essere interpretati ruotando la tazza più volte tra le dita; nel secondo caso il piatto non deve essere mosso, perché le figure prendono significato dalla loro posizione rispetto all’indovino.
Il piatto viene idealmente diviso da una linea orizzontale chiamata “livello dei giusti”: le figure poste al di sotto di questa linea hanno minore forza, quelle poste al di sopra, invece, hanno forza maggiore. Le figure chiare che si evidenziano, sono positive, mentre quelle scure sono negative.

L elemento più importante di ogni lettura è sempre la creatività e la sensitività della persona,  individuare il soggetto rappresentato dalle figure deve essere un processo spontaneo, che richiama alla mente l’immagine della figura nella sua realtà. Ci sono comunque delle figure che richiamano in generale concetti simili e ne riporto alcuni:

AEREO: partenza improvvisa.
ALI: la giornata trascorrerà in modo rapido.
ANATRA: restituzione di denaro prestato.
ANCORA: possibile viaggio, o rapporti con uno straniero.
ANELLO: una riuscita totale, un accordo raggiunto, matrimonio in vista.
APE: un successo, una buona notizia in arrivo.
ARCO: cattive notizie.
ASINO: caparbietà contro ogni possibile logica.
BALENA: successo professionale.
BARCA: visita in arrivo.
BILANCIA: rapporti con la giustizia.
BOTTIGLIA: momenti piacevoli.
CANDELA: aiuti e sostegno.
CAPPELLO: in arrivo un cambiamento.
CARRIOLA: momenti di gioia con amici.
CASSERUOLA: giunge un grande amore.
CERCHIO: realizzazioni sentimentali e professionali.
CHIAVE: nuove ed inattese prospettive.
COLTELLO: ostacoli.
CONIGLIO: dovrai acquistare coraggio e pazienza.
CUORE: qualcuno ti darà una prova d’amore.
FALCE: delusioni sentimentali.
FARFALLE: spensieratezza.
FIORE: desiderio che si realizza.
FOGLIE: denaro in abbondanza.
FORBICI: litigio.
FRECCIA: notizia sconvolgente.
GATTO: rapporti con persone ipocrite.
LIBRO: agire solo dopo aver ascoltato dei consigli.
LINEA: giornata tranquilla, se è diritta; se è curva, imprevisti; se è sinuosa, giornata instabile; se è rivolta verso l’alto ottimismo; se è rivolta verso il basso pessimismo.
LUNA: crescente: buone notizie; calante: cattive notizie.
MANO: visita di un amico.
MELA: successi economici.
MONTAGNA: ambizioni.
NUMERO: il numero che compare indica tra quanti giorni succede qualcosa di importante.

NUVOLE: contrattempi.
OCCHIO: qualcuno ti osserva.
PIUMA: instabilità.
RAGNO: segreto svelato.
RUOTA: fortuna.
SCALE: progressi.
SERPENTE: qualcuno cercherà di farti del male.
STELLA: in arrivo cambiamenti positivi.
STIVALE: riuscita nelle nuove imprese.
TAVOLA: incontro in famiglia.
TRIANGOLO: con la punta rivolta verso l’alto, riuscita di un progetto; con la punta rivolta verso il basso significa fallimento del progetto.
TRIDENTE: desideri realizzati.
UOVO: grandi successi.
VOLTO: una persona ti pensa intensamente.

metti un MI PIACE