leggiamo le carte da generazioni...

I Tarocchi Marsigliesi – La Giustizia

#CARTOMANZIACHIAMA LE NOSTRE ESPERTE 899 48 45 40

oppure con carta di credito chiama,

075.630.85.06 o 02.94.44.75.15

VIII – Ottavo Arcano Maggiore – La Giustizia ( La Justice )

L’ ottavo arcano maggiore, la Giustizia, detto anche la Legge Universale, è rappresentato da una donna severa, autorevole, composta. Il suo sguardo è fisso, siede su una sedia molto scarna e povera, ai cui lati sono poste due colonne di diverso colore, che simboleggiano una complementarietà tra poteri ed energie. Il numero 8 è il numero della stabilità e dell’eternità, ottenuta grazie al perfetto equilbrio degli opposti. Questa donna dal volto sorridente, ma severo e immobile, stringe  in una mano la spada e nell’altra la bilancia equinoziale, simboli appunto di equilibrio, ma anche di forza, quando serve. La spada è il simbolo dell’azione, del potere di discernere il giusto dall’ingiusto, è un simbolo di minaccia e punizione, ma è anche rivolta verso il cielo, come per captare le forze celesti. La giustizia trova un equilibrio perfetto grazie ad un travaglio interiore simboleggiato dalla bilancia. Infatti, la spada e la bilancia sono due simboli che rappresentano due differenti modi di intendere la giustizia: essa è molto difficile da amministrare, perché non esiste giustizia senza punizione e la punizione perde il suo significato senza la giustizia.
La spada è impugnata dalla mano destra (simbolo solare, maschile e attivo), ad indicare che il taglio deve essere fatto con rigore e decisione virile, mentre la bilancia è retta dalla mano sinistra (simbolo lunare, femminile e ricettivo), quindi il soppesare gli opposti deve essere fatto con dolcezza ed equità. Anche la spada e la bilancia stessi sono simboli di attività e ricettività, di polarità maschile e femminile, di opposti che la Giustizia riunifica.

Sulla corona è raffigurato un cerchio giallo circondato di rosso, una sorta di terzo occhio, che indica che il suo operare avviene in base a un’intelligenza superiore.

Questa carta si rifà a una iconografia molto diffusa anche al di fuori delle divinazioni con i Tarocchi, è la rappresentazione classica della giustizia. Indica  equilibrio, equità, virtù, ma anche onore.  E’ una carta che esprime proprio un equilibrio di fondo e così veritiero che è unico, all’interno dei Tarocchi. Rappresenta una legge che va rispettata, una violazione della legge comporta una punizione e la Giustizia in questo agisce con mano ferma, con sguardo penetrante e sicuro. La Giustizia conosce, impara, ma soprattutto agisce con garbo. Clemente con i buoni, dura con  i malvagi, anche diritta la Giustizia è una lama a doppio taglio: ognuno raccoglie ciò che ha seminato, ognuno ha ciò che si merita.

La tradizione cabalistica collega questa carta al segno della Bilancia.

Lettura : la carta, soprattutto se abbinata ad arcani positivi, annuncia integrità, rigore, imparzialità di giudizio, onestà, moralità, equilbrio, virtù, fermezza di opinioni . E’ favorita la vita di relazione, a patto che si sappiano controllare le istanze interiori. Anche la situazione più difficile può essere mantenuta sotto controllo, se la si affronta con spirito organizzativo e metodo. Chi osserva la Legge non avrà nessuna punizione , la Legge deve essere comunque rispettata.Questa carta di equilibrio simboleggia pertanto l’armonia esistenziale che solo  coloro che possiedono rettitudine e onore, ma anche rigore, possono raggiungere.

Sul piano spirituale, la Giustizia  rappresenta la perfezione dello spirito applicata al piano materiale. E’ una carta molto dura: ci pone di fronte a un ostacolo che non può essere evitato, ma che si deve affrontare.

Come carta di inizio di un consulto, la Giustizia assume connotati fortemente positivi, esprime maturità e autonomia  di giudizio .

Come carta di transizione, potrebbe indicare un rallentamento, tempi di attesa lunghi, ma traguardi comunque raggiunti.

Come carta di ostacolo, la Giustizia invita a non forzare i tempi e le situazioni, consiglia prudenza e riflessione, bisogna darsi dei tempi per poter raggiungere in modo sicuro l’ obbiettivo.

Come risultato, questo arcano indica il conseguimento di un successo, ma in tempo non brevi. La Giustizia, l’incarnazione del grande archetipo femminile materno rappresentato dalla Luna (Arcano XVIII), può rappresentare la madre o una donna incinta, ma anche una persona, indipendentemente dal sesso, che ha a che fare con la legge.

Quando la carta si presenta capovolta  i risultati sono negativi: complicazioni giudiziarie, cause perse, controversie. Possono presentarsi  ritardi, contrattempi, le situazioni evolvono in modo lento e incerto, spesso a causa dell’irresponsabilità e della disorganizzazione del consultante. Ci troviamo di fronte a mancanza di autostima, eccessiva pignoleria, errato giudizio su una situazione o verso gli altri. Sul versante sentimentale può esprimere mancanza di armonia nella coppia, una separazione legale, un divorzio. Dal punto di vista professionale un contratto può andare a monte, delle  trattative possono essere  interrotte, indica che è necessario lavorare ancora a lungo a un progetto.

Servizio di Cartomanzia vietato ai minori di 18 anni – no erotico- offerto da I Cartomanti d’Italia – MN

Powered by CNS Comunicazione – P.I. 02029370422

metti un MI PIACE