leggiamo le carte da generazioni...

I Tarocchi Marsigliesi – L’ Appeso

#CARTOMANZIACHIAMA LE NOSTRE ESPERTE 899 48 45 40

oppure con carta di credito chiama,

075.630.85.06 o 02.94.44.75.15

XII – Dodicesimo Arcano Maggiore – L’ Appeso ( Le Pendue )

Sospeso tra cielo e terra, l’ Appeso è l’ arcano numero XII. Nei mazzi antichi, l’ Appeso era meglio conosciuto come – l’ impiccato- oppure – il traditore-, infatti l’ uomo rappresentato, secondo questa accezione, ha in mano due sacchetti di monete, a indicare il prezzo del suo tradimento.

Vediamo un uomo di giovane età, con le mani legate dietro le spalle e sospeso per la caviglia destra, tramite una corda robusta, a una trave che poggia su due rami, ognuno dei quali ha 6 germogli. Il giovane ha la testa rivolta verso il basso e le mani legate dietro la schiena in segno di sottomissione. La posizione delle gambe e delle braccia incrociate ricorda il triangolo discendente,sormontato da una croce, che rappresenta il simbolo alchemico del compimento dell’ opera. Stranamente la sua espressione è serena, quasi sorridente. In alcuni casi ha addirittura un volto contornato da una aureola. Nella sua espressione potremmo leggere quasi una sottomissione al mondo visibile ed esterno, una rinuncia ad esso. L’Appeso è sereno perché abbandona la sua personalità esterna, egoistica. In linea con le tre grandi religioni monoteiste, si può anche vedere nei dieci bottoni presenti nella veste dell’Appeso, un rimando alla tradizione cabalistica e alle dieci sephirot dell’Albero della Vita. In altre rappresentazioni dell’Appeso i bottoni sono nove, numero comunque significativo, simbolo dell’iniziazione

Dopo la carta della Forza, non è un caso che arrivi quella dell’ Appeso : dopo il massimo dispiegamento dell’energia e dei poteri personali, la tensione deve essere allentata per permettere un radicale capovolgimento del punto di vista. Con l’Appeso si è nella fase passiva o mistica: si rinuncia, cioè, alla valorizzazione delle proprie energie, la razionalità smette di governare il comportamento.

In chiave psicologica, questa carta rappresenta l’introspezione, la capacità individuale di autoanalisi, un cambiamento profondo nella vita psichica dell’individuo. È una delle carte più inquietanti e affascinanti dei Tarocchi : l’uomo nel percorso del suo cammino verso la conoscenza, ha scelto la strada della sublimazione e la sua posizione è di totale sottomissione alle leggi naturali, con conseguente rinuncia a ogni egoismo. La carta, dunque, ha un duplice o meglio molteplice simbolismo: solitamente rappresenta un sacrificio che l’uomo è costretto a fare, in una visione migliore del futuro. E’ un sacrificio a volte scomodo e doloroso, ma che si spera sia momentaneo.

Lettura : attesa, pazienza, sacrificio, speranza, una sorta di conversione al dolore per un futuro migliore. La carta simboleggia una necessità di rinnovamento e di sacrificio. Spesso indica che non è il momento giusto per fare una scelta, la situazione o il nostro punto di vista devono maturare. Qualsiasi ritardo, qualsiasi ostacolo ha una sua ragione nascosta e deve essere interpretato come una premonizione di cui tener conto. Non resta che accettare il destino, comprese le sconfitte e i blocchi, e sottomettersi almeno temporaneamente al corso degli eventi, senza tentare di cambiarlo. Bisogna dunque guardarsi dentro, modificare idee, ma anche concetti e preconcetti, aprirsi ad una conversione e al sacrificio. In molti casi l’ Appeso indica il bisogno di un momento di pausa e riflessione, specialmente quando il quesito è di natura spirituale: le  circostanze attuali sono comunque destinate a capovolgersi completamente, a subire svolte decisive, ma lente, più di natura interiore che esteriore.
Dal punto di vista sentimentale indica un amore platonico, segreto, romantico, magari inizialmente non corrisposto; può verificarsi una pausa di riflessione e maturazione.

Dal punto di vista professionale il successo si ottiene poco per volta, lavorando con tenacia e pazienza.

Come carta iniziale, l’ Appeso indica la necessità di attendere prima di compiere un’ azione e invita alla prudenza.

Come carta di transizione tra passato e futuro, indica la necessità di “rovesciare” i propri stati d’ animo e punti di vista.

Come ostacolo, l’ Appeso segnala una carenza di equilibrio, è un segnale pericoloso, ma non insormontabile.

Nella posizione di risultato, questa carta generalmente indica la piena riuscita di una questione e il conseguimento di un buon equilibrio.

La carta capovolta, quindi con la figura del giovane che appare dritta, indica che prevalgono i dubbi e l’incertezza , l’ incapacità di decidere, la tendenza alla rinuncia. Siamo di fronte a un sacrificio inutile, a prove dolorose vissute male, all’ incapacità, o impossibilità, di trarre un insegnamento dalle esperienze della vita.
Dal punto di vista affettivo indica un amore non corrisposto, la fine di un rapporto.
Dal punto di vista professionale indica una situazione o un ambiente professionale insostenibile.

Servizio di Cartomanzia vietato ai minori di 18 anni – no erotico- offerto da I Cartomanti d’Italia – MN

Powered by CNS Comunicazione – P.I. 02029370422

metti un MI PIACE