leggiamo le carte da generazioni...

Le Sibille Italiane – Seme di Quadri

#CARTOMANZIACHIAMA LE NOSTRE ESPERTE 899 48 45 40

oppure con carta di credito chiama,

075.630.85.06 o 02.94.44.75.15

1 – La Stanza – Siamo nel cuore della nostra casa: la carta raffigura un ambiente elegante, presumibilmente un salotto, pieno di quadri e specchiere e dall’aspetto intimo e familiare. La presenza di due poltrone e un tavolo con dei calamai pronti per essere usati, fanno intendere di trovarci in un locale dove si vive, si lavora e si riceve gente. Il tono caldo e familiare della stanza, può darci rassicurazioni in merito alla tranquillità degli eventi che la animano: è una parte della casa in cui il consultante si sente a suo agio e dove invita chi egli desidera.

La carta è una delle più positive del mazzo, esprime felicità e gioie familiari, realizzazione di progetti importanti, soddisfazione intima e completa riguardo questioni di vario genere: Sono in arrivo notizie scritte o telefoniche che il consultante aspetta con ansia, un incontro molto intimo e particolare sta per accadere, si prepara un invito o una festa in famiglia che porterà gioia e intima contentezza.

La carta capovolta rappresenta un mondo interiore in subbuglio, emotività, mancanza di punti di riferimento. Può indicare solitudine, un ripiegamento su se stessi, l’incapacità a uscire da una situazione. La carta indica inoltre la perdita materiale di una casa, di un’eredità o di una proprietà, descrive sempre una situazione ingarbugliata, fitta di ostacoli, un disordine nei rapporti.

2 – La Lettera – Ecco un biglietto in arrivo: un cartoncino bianco su cui è scritto un indirizzo che in molti mazzi delle Sibille italiane, è il nome dell’azienda produttrice Masenghini di Bergamo che le produsse per tanti anni, a partire dal 1880. La lettera è tenuta solo da una mano, quasi a sottolineare il mistero del mittente e a circoscrivere l’interesse sul cartoncino stesso.

Il significato della carta è ovvio e lampante: è in arrivo una lettera o una comunicazione importante. Può essere una lettera d’amore, oppure una convocazione per un lavoro o una eredità. La lettera acquista una maggiore identificazione in base alle carte che la precedono o quelle che la seguono. E’ comunque un elemento nuovo che arricchisce una situazione che sembrava immobile e stagnante.

La carta capovolta significa un elemento negativo riguardo una notizia che stavamo aspettando e che invece tarda ad arrivare, oppure è portatrice di cattive novità. Il consultante attraversa un periodo di difficoltà in campo finanziario. Il resoconto della lettera al rovescio preannuncia guai e modifiche inattese e negative.

3 – La Donna di Servizio – Nella carta si vede una graziosa ragazza bruna, il cui abbigliamento semplice, ma pulito e gradevole, denota una ragazza del popolo, senza fronzoli o civetterie particolari. In una mano regge un mazzo di fiori, mentre nell’altra ha un fazzoletto pulito. Regge inoltre un cesto pieno di fiori variopinti e l’ unica civetteria che si permette, è un fiore tra i capelli, pettinati con cura e garbo. E’ l’immagine della grazie semplice e disponibile, della bontà d’animo e della gentilezza.

La carta è molto positiva in ogni ambito, i fiori e la gentilezza della ragazza simboleggiano delle vincite, dei doni che il consultante riuscirà ad ottenere, grazie all’aiuto di una persona amica e fidata. La donna di servizio può indicare il calore di una casa, ma anche la cordialità e la collaborazione di un ambiente di lavoro: qualcuno ci ha fatto oggetto delle sue premure e si sta prendendo cura di noi, delle nostre cose, della nostra vita. Sono in arrivo affari e incontri fruttuosi con persone importanti.

La carta capovolta segnala un momento difficile, intrighi, delusioni, perdite, anche per colpa di un familiare o un collaboratore che, invece di aiutare, opera negativamente sul consultante, recandogli danno e problemi. Il consultante stesso è infantile, irresponsabile, tralascia gli impegni e stringe dubbi rapporti con persone maligne e pettegole che gli fanno solo perdere tempo.

4 – Il Gatto – Su una sedia, davanti a una dispensa aperta piena di provviste, vediamo comodamente seduto un gatto che sembra fare da guardia al cibo. L’ambiente è una cucina e il gatto fa parte della famiglia, coccolato e nutrito, ha quasi l’aria di padrone di casa, ha accesso alla dispensa e sa di potersene servire quando desidera. Il gatto si strofina e fa le fusa, ma dispone di artigli che può usare proprio nel momento in cui sembra essere più sopito e tranquillo.

La carta del gatto è tra quelle che meno mi piacciono: si sa che il gatto si affeziona alla casa, più che al padrone, il gatto trasmette falsità e malafede, inganno e opportunismo. La carta è anche indice di situazioni difficili e piene di impedimenti, indica che qualcuno, molto vicino a noi, forse nella stessa casa, ci sta mentendo o non merita la nostra fiducia come noi pensavamo. Il gatto mette in guardia da raggiri perpetrati alle spalle del consultante, lo avverte che qualcosa non sta funzionando come egli desidera.

La carta capovolta è indice di positività a livello economico, il senso comune di questa carte al rovescio è la fine, il termine di falsità, di un periodo denso di pettegolezzi, invidie e comportamenti sleali e falsi. C’è la possibilità che il consultante venga a conoscenza di fatti segreti che possono essere utilizzati per un prossimo fine in futuro , la carta è correlata alla casa e alla proprietà e prevede l’allontanamento di nemici e influenze negative .

5 – La Malinconia – Mesta e sconsolata, vediamo una donna seduta davanti ad una croce piantata nel terreno. Si regge il viso con una mano, sembra stanca al punto da non riuscire a tenere gli occhi aperti, il suo è un abbattimento morale e fisico, il suo atteggiamento è di grande tristezza e passività: Ci sono dei fiori accanto alla croce e sullo sfondo c’è un albero verde e vigoroso, simbolo di una speranza che non deve mai mancare e deve sostenere chi, nel ricordo di una felicità perduta, non sa reagire e si lascia andare al dolore e al rimpianto.

La Malinconia è una carta annunciatrice dell’arrivo di imminenti difficoltà, situazioni tristi che possono determinare angoscia, turbamento e afflizione per il consultante. Il dolore e il rimpianto di eventi passati possono piombare sul consultante, rendendolo triste e passivo. La carta indica anche affetti perduti, questioni che si rivelano negative o infruttuose, solitudine, isolamento morale e fisico. Bisogna sollevarsi e smettere di pensare alle cose tristi, sorretti dalla certezza che la vita continua e che la passività non risolve nessun problema.

 La carta capovolta assume un aspetto più favorevole soprattutto nel campo finanziario del consultante. Le speranze dello stesso si realizzano e un periodo negativo sta volgendo positivamente verso la fine: Un rapporto che ci ha reso tristi, sta migliorando e si ricomincia a sperare in qualcosa di migliore in ogni ambito della vita. Solo accanto a carte molto negative, la Malinconia capovolta assume accezioni ancora peggiori: in questo caso simboleggia una rottura irreversibile, un ritorno impossibile, un divorzio.

6 – Il Pensiero – La carta raffigura un uomo dall’aria molto distinta, dall’atteggiamento pensieroso e meditabondo. Il suo abbigliamento elegante e il mobilio del suo studio, lo identificano come un colto, un pensatore, un uomo di scienza. Vicino c’è un tavolo con dei fogli di carta, dei calamai e delle penne: questi sono i suoi strumenti e li userà non appena avrà trovato una soluzione ai quesiti che tengono occupata la sua mente.

La carta è simbolo dell’impegno che va profuso al fine di concretizzare o mantenere vitali i propri progetti, ma rappresenta anche il pensiero, l’illuminazione, il pensare a qualcuno o a qualcosa, per risolvere problemi pratici o esistenziali. In amore rappresenta il pensare, l’essere colpiti nell’anima, la lotta interiore.  Il consiglio da seguire è quello di agire con una certa prudenza, facendo buon uso delle proprie capacità, con cognizione di causa, facendo in modo che nulla interferisca nella realizzazione dei propri ideali. Il Pensiero è anche una carta di attesa, di ricerca della soluzione migliore per il consultante, è un invito a non prendere decisioni affrettate.

La carta capovolta indica una fase difficile, una persona impulsiva, senza cultura, senza elevazione spirituale, una persona schiava di passioni e vizi, una persona incapace di concentrarsi ed esprimersi. In ambito lavorativo rappresenta un lavoro privo di soddisfazioni, senza motivazione e senza risvolti concreti positivi, indica quasi sempre la necessità di concentrarsi di più su ciò che si sta facendo.

7 – Il Bambino – Nella carta è raffigurata una culla molto graziosa, dentro la quale dorme un tenero bambino riccioluto. Si respira un’atmosfera serena e gioiosa, calma e piena di promesse: il bambino nella culla dorme sorridendo, quasi pregustando, o sognando, il suo avvenire pieno di felicità e di cose belle.

La carta, oltre a rappresentare una nascita vera e propria, rappresenta anche l’inizio, il principio, qualcosa che nasce, qualcosa di gioioso in arrivo. In ambito lavorativo la carta indica un nuovo affare, una iniziativa che porterà soddisfazione e profitto, la nascita di una nuova società che avrà successo e fortuna. Spesso questa carta è indicativa dello stato d’animo puro, ingenuo e tranquillo del consultante: egli affronta una nuova prova con semplicità e forse anche un pizzico di ingenuità, ma comunque con un atteggiamento sereno e fiducioso. Il consultante è amato e capito, farà nuove conoscenze e intraprenderà nuove relazioni, la fortuna potrebbe sorridergli anche con una vincita al gioco.

La carta capovolta o unita a carte sfavorevoli, indica inquietudine, indecisione, preoccupazione e ansia derivante dal timore di perdere la posizione finora guadagnata. Un affare appena iniziato prende una piega sfavorevole e non si realizza, anche per colpa di una eccessiva fiducia o ingenuità del consultante, che si rivela una persona immatura e infantile. Una gravidanza è a rischio o addirittura potrebbe interrompersi, un nuovo rapporto affettivo o sentimentale non riesce a decollare e non si concretizza come desideravamo.

8 – L’Omaggio di Preziosi – Uno scrigno verde è su un tavolino a tre piedi dalla foggia elegante e raffinata. Dentro lo scrigno, che è aperto, ci sono gioielli e preziosi in grande quantità, probabilmente un ricco dono fatto da una persona agiata e potente. L’ambiente in cui si trova questo tavolino, è una sala elegante e ben illuminata da una grande finestra, oltre la quale si vede un cielo azzurro e limpido.

La carta è piena di simboli positivi legati all’abbondanza e alla ricchezza materiale. E’ in arrivo un regalo, un’eredità, un miglioramento sul lavoro. Ci sono cambiamenti positivi che porteranno successo e benessere: la buona gestione dei propri affari e delle proprie capacità  porteranno abbondanza, armonia, stabilità. In ambito sentimentale, la carta indica la positiva presenza di una donna intelligente e affascinante, che con i suoi consigli farà progredire e arricchire il consultante.

La carta capovolta può significare che siamo circondati da persone che ci adulano, che tentano di abbagliarci, di convincerci a fare qualcosa attraverso regali costosi. La carta indica un regalo non ricevuto, un’eredità sfumata, un debito. Potrebbe inoltre indicare denaro speso male, un cattivo investimento, soldi buttati per comprare oggetti inutili.

9 – I Deliranti – Nella carta sono raffigurati tre giovanotti che avanzano gesticolando e camminando in modo disordinato e scomposto. Dalla loro espressione si deduce che stanno parlando in modo sconnesso, forse sono ubriachi o comunque in stato confusionale. Si sorreggono l’un l’altro e procedono a stento, barcollando disordinatamente, come in preda al delirio.

Questa carta può essere riferita a un gruppo di persone, ma quasi sempre è una carta “attributo”, cioè influenza tutte le altre carte vicine. Intesa positivamente, può anche indicare una festa, una riunione di amici, un incontro che non è certo il massimo della saggezza, dove ci si diverte in modo disordinato. Generalmente però questa carta indica dissenso, disaccordo, contrarietà nella sfera familiare e sociale. Il consultante non è in grado di gestire alcuna situazione in modo coerente e di mantenere il controllo sulle proprie azioni. La carta preannuncia avvenimenti spiacevoli di varia natura: perdite al gioco e debiti, cattive abitudini e vizi, situazioni negative di vario genere.

La carta capovolta aumenta pesantemente il proprio valore, indica che ciò che stiamo facendo non porta a nulla, siamo in preda  al delirio assoluto, al caos completo che ci porterà alla totale rovina: perdita di denaro, affari errati, furti e truffe sono caratteristici del rovescio di questa carta che porta anche liti e separazioni.

10 – Il Ladro – Vestito in modo abbastanza misero e disordinato, la carta ci mostra un giovane uomo dall’aria truce e malvagia, nell’atto di introdursi furtivamente in una ricca casa, passando da una finestra incautamente lasciata aperta. I suoi piedi nudi ci fanno intendere che è un uomo povero, oppure che ha tolto le scarpe per non fare rumore: tutto ciò denuncia chiaramente le sue cattive intenzioni. Nella stanza si intravede un grande mobile, forse una cassaforte, che presto sarà oggetto di interesse di questo miserabile individuo.

Il Ladro è indice dell’arrivo di cambiamenti improvvisi che portano alla miseria, a perdite sconfortanti  e dolorose. La carta rappresenta le cattive azioni e i cattivi pensieri degli altri nei nostro confronti, intenzioni subdole, nascoste: qualcuno sta tramando inganni contro di noi, qualcuno vuole approfittarsi della nostra buona fede profanando il cuore stesso della nostra casa e della nostra intimità. Un’impresa o un affare evolve sfavorevolmente per colpa del comportamento negativo nostro, o di qualcuno vicino a noi. Personalmente, in alcuni casi vedo nel ladro il lato oscuro del consultante stesso, la sua parte peggiore che in certe situazioni viene fuori e crea tormenti e dissidi interiori.

La carta capovolta indica un’azione disonesta, una truffa: sorgeranno disaccordi a causa di problemi finanziari causati da un familiare o dallo stesso consultante. La carta rappresenta una disgrazia, un cambiamento sfavorevole e rovinoso, complotti, vizi e  debiti. Sono in arrivo separazioni e rotture che ci colgono impreparati e indifesi.

11 –  Il Messaggero – Nella carta vediamo un giovane uomo con la divisa da postino, che reca una lettera in mano, pronto a recapitarla. Il suo aspetto è ordinato e composto e non sembra affaticato per la strada che sta percorrendo: per fare la consegna, attraversa campagne e colline con coraggio e pazienza, è un messaggero e si sente responsabile di un incarico importante e delicato. Sullo sfondo si vede una città, il cielo è azzurro e la campagna verdeggiante: in una scena simile si intuisce che la notizia in arrivo è buona e  recherà gioia e sorpresa in chi la riceverà.

Il significato più diretto di questa carta è quello intuitivo: qualcuno presto ci porterà notizie e questo messaggio che non sarà necessariamente una lettera: spesso è una situazione che ci parla, un oggetto che ci dice qualcosa, un evento che ci porta novità. Il messaggero annuncia l’arrivo di un ospite, la vicinanza di una persona che ci farà da guida, che ci offrirà un chiarimento importante o un contributo per risolvere situazioni delicate e complicate. Il Messaggero è una carta positiva e la notizia che porta è sempre una gradevole sorpresa, un aiuto a dipanare dubbi e situazioni intricate.

La carta capovolta indica un ritardo o addirittura un mancato arrivo di una notizia che attendevamo: delusione e abbattimento morale saranno i sentimenti che si impadroniranno di noi. L’inutile attesa di una soluzione a un problema, renderà il consultante nervoso e ansioso, a meno che le carte vicine non indichino altre vie o altre soluzioni. In certe situazioni la carta indica una mancata gravidanza, una diagnosi che tarda ad arrivare, una cura che non reca beneficio.

12 – Donna Maritata – Nella carta è raffigurata una madre dolce e premurosa, nell’atto di stringere a sè i suoi due bambini. Il suo abbigliamento e la sua acconciatura sono gradevoli, eleganti ma non ricercati, gradevoli, se pur modesti. Il suo atteggiamento è materno, dolce e accogliente, in contraddizione alla didascalia che stranamente la descrive  “perfida e gelosa”: l’angolo domestico che le fa da cornice è accurato e pulito, reso ancor più accogliente da un vaso pieno di fiori che è sul tavolo. I bambini hanno un’espressione amorevole e tenera: questa donna è una brava madre e i suoi figli sono l’oggetto del suo amore.

L’ambiente presente in questa carta è molto rassicurante e indica una situazione tranquilla e serena:  non ci sono pericoli particolari o imminenti in arrivo: La donna maritata moralmente rappresenta dunque i valori della famiglia, la donna di cui fidarsi, su cui fare affidamento: è la donna che completa l’uomo, che gli da figli, che accudisce la casa. Questa carta esprime incremento delle proprie risorse, doni, affari fruttuosi, prosperità materiale e tranquillità familiare, felicità e armonia.

La carta capovolta è chiaramente una negazione dei valori morali e affettivi di questa donna: in questo caso siamo di fronte a una donna “perfida”, “gelosa” e maligna, che ama usare le proprie doti per recare danno agli altri. Le vicende economiche e familiari del consultante sono destinate a fallire per colpa di una donna frivola, spendacciona e pettegola.

13 – Il Mercante – La carta mostra un uomo con i caratteristici abiti da mercante, mentre guarda assorto e a braccia conserte, le merci in arrivo o in partenza. Ai suoi piedi infatti, vediamo pacchi, scatole e botti: merci di valore destinate al mercato da quest’ uomo dall’aria scaltra, intelligente e attenta. La posizione delle sue braccia denota una grande sicurezza di sè, ma anche un po’ di presunzione e arroganza: sa di essere abile negli affari e non perde d’occhio i suoi traffici, che gli hanno reso ricchezza e benessere.

Scaltro, furbo, abile negli affari, ma anche avido e subdolo, il Mercante rappresentato nella carta, fa riferimento a ogni cosa che si evolve, che progredisce e porta vantaggi materiali: denota successo, ambizione, abilità finanziaria del consultante. La carta indica anche vantaggiosi affari, aumento di guadagni, proficui investimenti, un matrimonio con un uomo ricco e più anziano della consultante, capace di gestire le sue ricchezze in modo vantaggioso. Quando abbiamo di fronte questa carta, respiriamo successo, ambizione e abilità commerciali: doti che sicuramente presuppongono intelligenza e capacità di cogliere le occasioni favorevoli senza esitazione.

L’immagine rovesciata del mercante suggerisce l’idea che gli affari procedono male, vanno a rotoli. Sono sconsigliati gli investimenti e le iniziative finanziarie, il consultante resta coinvolto in rapporti con una persona infida, scorretta e senza scrupoli. Può anche indicare un fallimento o un individuo incapace di condurre gli affari.Tutte le iniziative economiche e finanziarie sono bloccate o sconsigliate.

metti un MI PIACE