leggiamo le carte da generazioni...

Le linee e i monti

#CARTOMANZIACHIAMA LE NOSTRE ESPERTE 899 48 45 40

oppure con carta di credito chiama,

075.630.85.06 o 02.94.44.75.15

palmistryLa mano, come il piede, contiene tutte le informazioni riguardanti la vita della persona, per cui va studiata nella sua totalità: le linee, il palmo, il dorso, le dita, le unghie, e non solo la mano sinistra, ma entrambe le mani, poiché la sinistra dichiara ciò che sarà, la destra ciò che è ed è stato. Inoltre, il palmo della mano sinistra rivela le predisposizioni, le doti che riceviamo ancor prima della nascita, mentre quello della destra registra l’uso che di tali doti abbiamo fatto e stiamo facendo.

Le linee

Le linee della mano e del polso sono moltissime e tutte pregne di significato, tutte da considerare attentamente in un esame accurato. Prendiamo in considerazione le linee più importanti.

1 La linea della VITA – È una linea che parte dal bordo del palmo sopra il dito pollice, è spesso unita alla linea della testa, e gira ad arco verso il polso: rappresenta la vitalità e il vigore della persona, e può dare indicazioni sulla salute fisica e il benessere generale. Contrariamente a quanto si crede, i chiromanti al giorno d’oggi non credono più che la lunghezza della linea della vita sia correlata alla lunghezza della vita della persona. Una sua eventuale interruzione non equivale a morte improvvisa o disgrazia, bensì ad un “salto”, un repentino cambiamento nel modo di vivere o uno spostamento in un altro luogo.

2 – La linea della TESTA:. E’ posizionata nella parte superiore del palmo, a partire dalla base del dito indice, fino a giungere al lato estremo della mano stessa. Rappresenta gli “affari di testa”, ossia principalmente la mente e il modo in cui lavora. Può dare indicazioni su stile di apprendimento, comunicazione, intelletto. Nel caso in cui la linea è legata a quella della vita, si avrà a che fare con una persona che non ha molta fiducia in se stessa e ha bisogno di conferme; se invece è ben staccata, il soggetto è molto orgoglioso ed  autosufficiente. Una linea della testa che tende verso il basso (monte della Luna) indica una persona creativa e artistica; al contrario, una linea dritta indica una persona pragmatica e pratica. Una linea corta è indice di sicurezza, mentre lunga suggerisce grande tendenza artistica. Una biforcazione finale oltre alla creatività, indica anche un ottimo istinto per gli affari.

3 – La linea del CUORE: indica la predisposizione del soggetto a lasciarsi andare alla sua parte emotiva, alla passione sessuale, oltre che indicare lo stato del cuore come muscolo cardiaco. Se comincia da sotto il dito indice, evidenzia una persona molto romantica; sotto il dito medio invece indica una persona dominante ed esigente. In genere si ritiene che la prima posizione sia tipicamente femminile, mentre la seconda è maschile. Una linea del cuore ondulata suggerisce la tendenza del suo possessore a idealizzare eccessivamente le persone per cui prova affetto. La vicinanza di questa linea alla linea della testa, è indicativa della capacità del soggetto di equilibrare razionalità ed emotività. Una linea del cuore ideale dovrebbe apparire chiara, nitida, senza interruzioni. Un’ interruzione brusca può indicare una grave malattia cardiaca. La linea della testa e quella del cuore formano, con i loro percorsi, il cosiddetto quadrangolo: quando lo spazio tra le suddette è piuttosto ampio, il soggetto è generoso e tollerante, se invece è limitato, indica una persona introversa e individualista.

4 – Linea (o cintura) di VENERE: la linea è di forma arcuata e si trova sotto la base di quattro dita della mano, dell’indice, del medio, dell’anulare e del mignolo. In buona sostanza tale anello contiene il monte di Saturno e quello di Urano. La parte bassa della linea si avvicina a quella di Marte, entrando così nel campo d’azione di questo pianeta. Data la sua ridotta presenza nelle mani, questa linea è annoverata tra quelle minori. Qualche volta è breve, a volte è anche doppia e questo sta a indicare la differente incisività del pianeta Venere. Si potrebbe formulare qualche congettura sulla ridotta presenza della linea nelle mani che, conseguentemente, giustificherebbe la sua scarsa presenza. La linea è presente solo quando taluni aspetti della natura di Venere, sia al positivo che al negativo, sono integrati nella specificità della persona.

 5 -La linea del DESTINO: questa linea parte dalla zona inferiore della mano e si dirige sempre verso il monte di Saturno (dito medio). Riflette la determinazione a realizzare un certo sogno, a raggiungere una meta. I possibili accavallamenti dei vari tratti che la compongono, suggeriscono che la persona tende a stancarsi presto e a cercare sempre nuovi stimoli ed interessi. Quando questa linea si congiunge con quella proveniente dal monte della Luna, evidenzia che la persona è incline ad intraprendere una carriera nel mondo della comunicazione.

I Monti

Le protuberanze che si trovano sotto l’attaccatura delle dita e ai lati inferiori del palmo della mano, vengono chiamate monti e indicano i punti di forza del carattere di ciascuno. Ogni monte viene fatto corrispondere ad un pianeta, compresi anche Sole e Luna, che pur non essendo tali, nell’antichità erano considerati alla stregua degli altri (oggi sappiamo che il Sole è una stella e che la Luna è un satellite).  Il monte può essere più o meno sviluppato e le caratteristiche relative a ciascun monte, sono proporzionali alle dimensioni del monte in questione.

 Il Monte di Venere si trova alla radice del pollice. Indica la propensione naturale di ognuno a lasciarsi andare all’emotività e alla vitalità, intesa come gioia di vivere, entusiasmo e carica sessuale. Più questo monte è sviluppato ed evidente,  maggiori risultano queste caratteristiche. Le linee su questo Monte indicano le sofferenze vissute, una griglia denota incostanza in amore ed una forte tendenza all’infedeltà. Una stella, situata quasi alla base del pollice, rivela un amore difficile. Una croce evidenzia un travolgente amore che influenzerà l’intera vita, se questa linea è ben delineata e netta; se le croci sono più di una, gli amori saranno altrettanto numerosi. Più in basso si trova la croce, più avanti negli anni sarà l’amore in questione.

Il monte di Giove: si trova alla base del dito indice. Il monte di Giove svela le reazioni che abbiamo verso il mondo esterno. Piatto e rigido rispecchia un forte senso pratico, pronunciato e morbido rispecchia una personalità forte, con predisposizione a ruoli importanti. Una croce di S. Andrea sul Monte di Giove comunica un matrimonio d’amore oppure un’unione ben riuscita. Una Y indica la fine di un matrimonio. Una griglia di linee minori indica ostacoli, difficoltà a raggiungere le proprie ambizioni.

Il Monte di Saturno: posto alla base del dito medio, è denominato anche Monte del Destino e indica il senso morale e la propensione agli affari. Un monte di Saturno accentuato denota anche personalità quiete, prudenti e con tendenza alla solitudine. Se il monte è rigido e piatto, indica esattamente il contrario. Nel caso di un affossamento, significa che il consultante è dotato di una forte spiritualità. Una croce sul monte di Saturno indica misticismo e disposizione naturale per l’esoterismo.

Il Monte del Sole: denominato anche Monte di Apollo, si trova alla base dell’anulare ed è il monte proprio dei creativi, degli artisti e delle persone dotate di gusto e sensibilità. Piatto e rigido, indica la mancata realizzazione delle proprie aspirazioni artistiche. Al contrarrio, quando è pronunciato e morbido, conferma una realizzazione. Una stella oppure un triangolo netto sul Monte Apollo, indicano successo; una linea disarmonica indica al chiromante che il consultante pecca di un eccessivo esibizionismo.

Il Monte di Mercurio: si trova alla base del mignolo e denota una persona vivace e spiritosa, che ama i viaggi, i cambiamenti, gli spostamenti, le situazioni eccitanti. Pronunciato e ben visibile indica che il consultante è adatto al commercio, alle attività mediche, a quelle scientifiche e a tutte le professioni che richiedono facilità di parola. Quando troviamo una stella o una croce sul monte di Mercurio, è indice di eccessivo attaccamento ai beni materiali.

 Il monte della luna: si trova all’attaccatura del polso, nella parte bassa della mano, opposto al monte di Venere. Caratterizza le persone romantiche e fantasiose, ma se lo sviluppo è eccessivo la personalità diventa poco realistica, sognatrice e disadattata agli aspetti pratici della vita. Piatto è rigido, rivela un’indole fredda e con scarse capacità di amare. Quando è pronunciato, mostra una persona piena di carisma, di altruismo, che vive per amare e per essere amato. Una griglia sul Monte della Luna indica malinconia o superficialità.

metti un MI PIACE